Salone del Libro di Torino

Salone del Libro di Torino

Un grande Salone del Libro…. “oltre il confine”… ma servono  con urgenza azioni legislative e nuovi strumenti di “cooperazione” all’interno della filiera editoriale per promuovere la lettura e la bibliodiversità.

Si è chiusa la 30° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino che ha visto tra i protagonisti anche l'Alleanza delle Cooperative Italiane Comunicazione, giunta quest’anno alla sua terza presenza al Salone.

​Sotto lo slogan “Visionari, Inclusivi, Indipendenti:  Cooperativi!” si sono svolte le oltre 60 iniziative organizzate dall’Alleanza delle Cooperative Italiane Comunicazione e dalle cooperative del settore, a dimostrazione della scelta dell’Alleanza di contribuire a questa nuova e straordinaria fase della vita del Salone nella convinzione che esso rappresenti un momento di grande rilevanza per l’intera filiera editoriale e per creare nuove opportunità per la crescita di azioni comuni verso la promozione della lettura nel Paese.

In questi cinque giorni di grande partecipazione, le iniziative di confronto che Alleanza delle cooperative Comunicazione ha promosso, o alle quali ha partecipato  insieme alle altri Associazioni di categorie rappresentative degli operatori e delle imprese della filiera editoriale,  hanno messo le basi per la nascita di un nuovo strumento a cui noi diamo una grande importanza: una consulta permanente  delle realtà associative, anche di quelle più rappresentative a livello regionale,  che possa individuare, sia azioni comuni verso il Governo e il Parlamento, a partire dalla modifica della Legge Levi e dalla approvazione di una norma di sostegno alle librerie di  qualità e di “defiscalizzazione della lettura”, sia  una serie di nuovi strumenti ed azioni “cooperative” tra i diversi soggetti della filiera che possano consentire di ripensare o di riformulare in chiave di innovazione ed efficacia i modelli imprenditoriali e costruire forme concrete per determinare nuove capacità promozionali, di tenuta e sviluppo.

“Dal Salone internazionale di Torino escono segni confortanti che fanno sperare che si possa, con larga partecipazione dell’intera filiera editoriale e delle Istituzioni con una inusuale tensione verso un comune obbiettivo, superare o quantomeno contrastare gli effetti che crisi economica, concentrazione editoriale e divisioni hanno prodotto sul piano della stessa capacità di tenuta e  di futuro di molte librerie ed editori indipendenti”. Ha commentato Roberto Calari Presidente dell’Alleanza delle Cooperative Italiane Comunicazione.

Le tante presenze e le molte buone pratiche di cui si è parlato al Salone e che riguardano la produzione, la promozione, la distribuzione editoriale della cooperazione e degli altri soggetti che operano nel settore, unita alla grande opportunità  del mondo cooperativo dell’Alleanza di scommettere sulla capacità di coinvolgere in questo percorso i propri 12 milioni di soci  rappresentano , tutte insieme,  un altro degli elementi che puo’ favorire una nuova fase di risalita da un pericoloso declino che la realtà Italiana sta attraversando da troppo tempo  rispetto alla lettura e alla capacità di  tenuta delle librerie e degli editori indipendenti, o  rispetto al sostegno e alla valorizzazione delle Biblioteche come grande presidio culturale e sociale del territorio. Pubblico e privato, ognuno per la propria parte sono chiamati ai vari livelli nazionali e regionali, quindi, ad operare una accelerazione profonda ed una svolta significativa nel loro modo di operare: una realtà  plurale e indipendente non puo’ essere solo frutto del mercato, ma richiede adeguati interventi correttivi. E' anche vero che le imprese della filiera possono e debbono crescere per interpretare al meglio una fase rapida di cambiamento con strumenti al passo con i tempi e per  trovare le condizioni di un diverso futuro. Anche per favorire questo percorso  la cooperazione intende mettere a disposizione la propria esperienza ed i propri strumenti."

Bilancio assolutamente positivo della partecipazione a questo Salone anche per gli altri co Presidenti dell'Alleanza Cooperative di settore, Andrea Ferraris e Carlo Scarzanella.  

EVENTI 18 MAGGIO 2017

ORE 12 - SCOPRIRE I TERRITORI ATTRAVERSO IL RACCONTO

ORE 15 - DONNE SCRITTURA E LIBERTA' TRA PUBBLICO E PRIVATO

ORE 18 - L'IMPEGNO DELLE ISTITUZIONI PUBBLICHE E DELLA COOPERAZIONE

EVENTI 19 MAGGIO 2017

ORE 10.30 - UN NUOVO MODELLO DI PROMOZIONE DEL TUTISMO RESPONSABILE ED ECO-SOSTENIBILE ATTRAVERSO L'EDITORIA INDIPENDENTE

ORE 14 - CYBERBULLISMO, L'IMPORTANZA DI EDUCARE I GIOVANI A GESTIRE LA LIBERTA' DI ESPRESSIONE

ORE 14 - FANO - TERRA DI CULTURA E DI COOPERAZIONE

EVENTI 20 MAGGIO 2017

ORE 11 - QUALE FUTURO PER LE LIBRERIE COOPERATIVE UNIVERSITARIE

ORE 18 - UNA CONSULTA PERMANENTE

ORE 19 - PARCO NATURALE DI PENNE

EVENTI 21 MAGGIO 2017

ORE 10.30 - IL WEB E I SOCIAL MEDIA PER COMUNICARE E PROMUOVERE L'EDITORIA

EVENTI 22 MAGGIO 2017

ORE 10.30 - PER UNA CARTA DELLE BUONE PRATICHE DELLA FILIERA EDITORIALE

 Il Comunicato Stampa   

Il Programma delle principali iniziative Programma completo iniziative Alleanza e Cooperative

www.alleanzacooperative.it

Per informazioni: Ufficio stampa Alleanza delle Cooperative Italiane

Comunicazione
Giancarmine Vicinanza –
vicinanza.g@confcooperative.it – 333.4514199
Valentina Consiglio
valentina.consiglio@legacoop-piemonte.coop 337.1180822   

 

Articolo precedente 18 maggio 2017 Sala Editoria
Prossimo Articolo 5^ Assemblea - Alleanza Piemonte
Stampa
378 Rate this article:
No rating

Name:
Email:
Subject:
Message:
x

Settori

Formazione

Servizio Civile

Twitter